jump to navigation

Cinema: muore a 91 anni il regista Robert Wise lunedì 19 settembre 2005

Posted by Stefano Petroni in Cinema e Televisione, News, Questo Blog.
Tags: , ,
trackback

Questo post è stato pubblicato originariamente
il 19 settembre 2005
sul vecchio blog Akralaya’s Blog

Tra i suoi lavori “West Side Story”, “Tutti insieme appassionatamente”, “Andromeda” e il primo film della saga di “Star Trek”.

Il nome di Robert Wise sarà legato sopratutto a due film d’enorme successo, “West side story” e “Tutti insieme appassionatamente“, i due musical che gli fecero vincere l’Oscar™ per la regia, ma la carriera di Robert Wise comprende una quarantina di titoli, alcuni di notevole importanza e altri considerati di serie B.

Nato il 10 settembre 1914 a Winchester (Indiana), Wise cominciò a lavorare a Hollywood come porta-lettere per la RKO Pictures. Il successo gli arrise per la prima volta quando fu chiamato a lavorare al montaggio di “Quarto potere” (Citizen Kane), il celeberrimo film realizzato da Orson Welles nel 1941. Il progetto gli valse una nomination all’Oscar™. Nel 1942 Wise e Welles lavorarono insieme a “L’orgoglio degli Amberson” (The magnificent Ambersons), del quale Wise girò alcune scene aggiuntive.

Il suo primo film come regista è l’horror “Il giardino delle streghe” (The curse of cat people) del 1944: fu chiamato a sostituire un regista che non aveva rispettato i tempi di produzione e completò le riprese in 10 giorni. L’ anno dopo diresse “La iena” (The body snatcher), un classico dell’orrore con Boris Karloff e Bela Lugosi. Poi, uno dopo l’altro, tanti film di serie B, fino ad arrivare, nel 1949, a “Stasera ho vinto anch’io” (The set-up), considerato uno dei migliori film sul pugilato.

Negli anni cinquanta arriva “Ultimatum alla terra” (The day the earth stood still) uno dei b-movie di fantascienza più conosciuti e citati (“Gort! Klaatu barada nikto!“). Dello stesso periodo sono titoli come “Lassù qualcuno mi ama” (Somebody up there likes me) altro film sul pugilato con Paul Newman nella parte di un teppista che diventa campione mondiale dei pesi medi, “Non voglio morire” (I want to live!) che valse a Wise la seconda nomination all’Oscar™ (la prima come regista) e “Strategia di una rapina” (Odds against tomorrow).

Negli anni sessanta, arrivano “West side story“, diretto insieme al coreografo Jerome Robbins e premiato con 11 Oscar™ (tra cui miglior film e miglior regista), l’horror “Gli invasati” (The haunting) e un altro celebre musical con Julie Andrews: “Tutti insieme appassionatamente” (The sound of music), che divenne uno dei maggiori incassi della storia del cinema e portò a casa cinque Oscar™ (il secondo come regista per Wise).

Negli anni seguenti Wise realizzò altri film di successo tra cui il film di guerra “Quelli della San Pablo” (The sand pebbles) con Steve McQuinn, il thriller fantascientifico “Andromeda” (The Andromeda strain) tratto dall’omonimo romanzo di Crichton e il primo film della saga di Star Trek (Star Trek: The motion picture) per il grande schermo, ispirato alla serie televisiva.

Wise è morto per una crisi cardiaca a Los Angeles quattro giorni dopo aver compiuto 91 anni.

Advertisements

Commenti»

No comments yet — be the first.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: