jump to navigation

Jurassic Italy lunedì 1 gennaio 2007

Posted by Stefano Petroni in Italia, Pensieri, Politica.
trackback

Jurassic ItalyEbbene lo ammetto, anch’io seguo il blog di Beppe Grillo. Ogni tanto non sono d’accordo con lui. Spesso trovo i suoi post “populisti” (e questo non sempre è male). Ogni tanto però mi trovo d’accordo con quanto scritto sul suo blog e non posso fare a meno d’incazzarmi.

Voglio segnalarvi il post intitolato “Jurassic Italy. E’ il sunto di quanto vado dicendo da tempo.

Se a governare ci sono per la maggioranza solo ultrasessantenni, che prospettive hanno i giovani?

Non dico di eliminare gli ultrasessantenni, c’è bisogno di gente con la loro esperienza ma c’è bisogno di equilibrare un pò l’età media di chi leggifera e governa equiparandola al’età media del paese.

Come fare? Beh, non si può mettere un limite d’età che dica chi può candidarsi e chi no. Nemmeno possono essere previste delle quote a seconda dell’età dei candidati. Sono contrario anche alle cosidette “quote rosa” che trovo discriminatorie nei confronti delle donne che dovrebbero tutelare.

Dovrebbe più che altro essere una questione di cultura. La soluzione “tecnica” che vedo possibile è quella di tornare ad un sistema elettorale in cui sia il cittadino a scegliere a chi dare il voto e non se lo trovi imposto dalle segreterie di partito com’è in questo momento. Altro provvedimento utile sarebbe quello di limitare il numero di mandati per cui si può essere eletti. Due o tre potrebbe essere un numero congruo.

Ah, se poi visto che ci siamo aggiungiamo l’inelegibilità per i condannati in via definitiva e la decadenza automatica quando si arriva alla condanna definitiva, mi sentirei ancora meglio. Dopo quest’ultima frase la tenzazione di mettere il post nella categoria fantascienza è forte.

Magari tra trent’anni quando anch’io sarò ultrasessantenne ripenserò a questo post.

Advertisements

Commenti»

1. m1979 - martedì 2 gennaio 2007

Mi trovo anche io d’accordo con te, il problema e che nessuno vuole rinunciare al potere e ai privilegi, non a caso hanno cambiato sistema elettorale, si è tornato di nuovo al proporzionale puro e i candidati li decidono le segrerie…insomma si spartiscono le poltrone al loro interno…secondo me si dovrebbe proprio mettere un limite d’età, e anche di limitare il numero dei mandati!
Buon Anno!!!

2. Stefano Petroni - martedì 2 gennaio 2007

Ciao, grazie di esser passato di quì.
Sono curioso, ci conosciamo? Come hai saputo di questo blog? Fin’ora erano in 4/5 a sapere che esiste… 🙂

Mettere un limitè d’età non mi sembra giusto. Dovrebbero poter partecipare tutti. Il limite al numero dei mandati è già più fattibile ed equo.

Tornare poi ai listoni di candidati tra cui scegliere sarebbe l’ideale. Oggi non hai scelta e puoi votare solo per il meno peggio.

Oggi ho 34 anni, tra altri 34 (se ci arrivo) mi dovrò pentire di questo post?

3. m1979 - martedì 2 gennaio 2007

No no ci conosciamo, sono arrivato qui per caso usando google…forse per l’età hai ragione tu, ma mi fà rabbia che 80enni possano decidere cosè bene e cosè male per noi giovani, loro che ne sanno?…ps tra 34 anni basterà smentire tutto, lofanno già oggi tutti i politici, oggi dicono un fatto e domani smentiscono tutto!

4. Stefano Petroni - martedì 2 gennaio 2007

Vabbè allora piacere! Sto WordPress mi stupisce fa tutto lui, subito su Google, su Tecnorati…

A me fa ancora più rabbia che chiunque possa leggiferare su cose che non conosce minimamente. Vedi le varie leggi che riguardano Internet.

Quello che mi fà rabbia è che si fanno delle pessime leggi sull’onda dell’emozione.

Quello che mi fà rabbia è che invece altre leggi sembrano lungamente premeditate… vedi quella sull’indulto.

Quello che mi fà incazzare di brutto è che nella legge finanziaria ci si possa infilare di tutto, compreso un cavillo che salverebbe il culo a chi ha rubato. Poi quando vengono sputtanati si sbrigano a fare un contro-decreto per annullare il cavillo e fanno finta di non sapere chi ha inserito il cavillo nella legge.

Per quanto riguarda lo smentire, comincio già da adesso. Smentisco di aver scritto questo post.

Ovviamente domani smentirò la smentita. E così via.

5. m1979 - mercoledì 3 gennaio 2007

Concordo su tutto quello che hai detto….anzi no smentisco!:-))
complimenti ottimo blog!

6. Stefano Petroni - mercoledì 3 gennaio 2007

Grazie, è presto per i complimenti… 🙂
Vediamo se dura.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: