jump to navigation

Twitter spiegato in italiano lunedì 25 agosto 2008

Posted by Stefano Petroni in Common Craft, Divulgazione, Internet, Plain English, Video.
Tags: , , , , , , ,
trackback

Ultimo appuntamento con i video video divulgativi creati da Common Craft e tradotti in italiano da volontari. Spero che questa serie vi sia piaciuta e sia stata utile. Oggi parliamo di Twitter.

Dopo il video i credits ed il link al video originale in “Plain English“.

This video in “Plain English”

Credits:

Common Craft Productions
Paperworks: Lee LeFever
Cameraworks: Sachi LeFever
Edizione Italiana: Fabio Ballor
Doppiaggio: Marcello Hamel

Annunci

Commenti»

1. sheldonpax - lunedì 25 agosto 2008

Devo trovare qualcosa che copra il testo compreso tra i 140 caratteri e lo zilione possibile sul blog certe cose su twitter non c’entrano.

e i client per cellulari che viaggiano via dati ti fanno scordare lo stop agli sms dato in Italia

2. marzia - lunedì 25 agosto 2008

Si sa, sono una vecchia ciabatta, ma codesta nuova mania di condivisione mi suscita qualche piccola perplessità…

3. sheldonpax - lunedì 25 agosto 2008

Twitter è nato per dire “cosa si sta facendo adesso” adesso si usa per mini blog rapidi. Una specie di SMS via internet

4. marzia - lunedì 25 agosto 2008

@sheldonpax
Ok, però a volte mi vengono strane idee… non so… adesso abbiamo gli strumenti per “condividere” ogni nostro pensiero o azione.
Che, per carità, è anche una bella cosa, ma non è che siamo così concentrati sul “come” che alla fine dimentichiamo il “cosa”?

Per dire… ammesso che al mondo freghi qualcosa del fatto che io in questo momento stia bevendo il caffè, ma, comunque sia, il tempo che ho “sprecato” per scriverlo e qualcuno per leggerlo, non era meglio investirlo in qualcosa di più utile?

5. sheldonpax - lunedì 25 agosto 2008

Appunto. giusto i ragazzini si scrivono “non so che fare” gli altri lo usano per lo più per urli/sfoghi/notizie brevi. in più ti rivolgi per lo più alla tua platea (i Followers). Sono le stesse ragioni che spingono ad aprire un blog solo limitato a messaggi stile SMS.

I miei tweet appaiono nella colonan di sinistra del mio blog così uno ha sia i messaggi lunghi che quelli corti nella stessa pagina. per fare un esempio. Sull’uso e abuso di certe tecnologie poi non basta la blogosfera per parlarne 😉

6. Haris - lunedì 25 agosto 2008

Paxy, senza offesa, ma quanti lettori del tuo bloggo pensi che diano una occhiata al box twittico?

Trovo il twitting una moda molto poco utile. Se senti di dover dire qualcosa scrivi un post. Se quello che devi dire è corto/poco interessante/inutile/essemmessoso/ecc non lo dire.

In fondo a noi che ci frega se 5 ore fa un’utonta si è incazzata? 🙂

7. Sheldon Pax - lunedì 25 agosto 2008

Haris dicevo le stesse cose anch’io… poi ho fatto l’account e almeno una twittata al giorno finisco per farla.

E per la cronaca, l’utonta l’ho fatta calmare 😉


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: